Tre paure dell’uomo il più grande limite

Tre paure dell’uomo il più grande limite

I loro nomi sono: Ignoto, Ombra e Inconsapevolezza

Nella quotidianità della nostra vita affrontiamo il nostro tempo scappando inconsciamente dalle nostre paure più terrificanti ed è per questo motivo che perdiamo la capacità di risvegliare i nostri veri talenti assopiti.

Michael Bolognini – Ombre e Paure

Siamo noi il tempo, noi il coraggio e la forza capace di risvegliare la nostra vera esistenza.

Tre paure dell’uomo il più grande limite

Una volta che avrai avuto modo di vederle riuscirai a comprenderle affrontandole verso un nuovo risveglio.

E’ prendendo coscienza delle potenzialità della nostra mente il segreto, inconsciamente viviamo prendendo decisioni lontano dal nostro volere, condizione o in-condizione di un volere che talvolta non è nostro. La comprensione e l’accettazione dentro di noi di questo è la chiave per aprire la porta verso una nuova visione della nostra vita. 

Il risveglio sta nella capacità di una seria riflessione su ognuna di queste tre paure, ciò porterà davanti ai nostri occhi esempi tangibili di tutto ciò. 

Ignoto nasce dall’incapacità di comprendere ciò che potrebbe accadere, una mancanza di esperienza limita il coraggio e la visione di ogni realtà posta tra noi e il futuro, infettando il nostro coraggio e stimolando la sensazione naturale che il nostro corpo adotta in una vera situazione di pericolo.

Ombra è la nostra paura del buio, nasce dalla nostra fantasia e capace di dar vita ad ogni più grande orrore nascosto dietro una porta, ad un muro o tra la folta boscaglia, ogni cosa non ha più un nome ma una sensazione di essere osservati, una attesa mentre qualche cosa di pericoloso mai arriverà.

Inconsapevolezza si nutre delle nostre energie, ci obbliga a pensare che in noi non esistono talenti capaci di affrontare ogni qualsiasi sfida, tenendoci per mano rallenta il nostro passo verso la scoperta della nostra più grande forza innata, trasmettendoci una falsa sensazione di protezione, di sicurezza nell’intraprendere la strada più veloce e semplice o in quella più difficile ma lenta, convinti di farcela ma in realtà sempre troppo lontano dalla strada capace di donarci la serenità che cerchiamo.

Insieme queste tre paure arcaiche, scritte nella nostra mente e non nel nostro DNA ci incatenano in una vita nella quale i nostri limiti sono le nostre uniche vere risorse, rallentando il nostro cammino verso il nostro vero futuro e non permettendoci di raggiungerlo prima che il nostro tempo sia terminato. 

Il segreto per vincerle sta nel – Metodo – una tecnica capace di risvegliare il nostro sguardo riportando alla luce ogni più grande forza i noi. Io l’ho provato e ciò mi ha cambiato la vita, anzi la vita me l’ha salvata permettendomi di essere ancora qui oggi e di poter condividere questa cura preziosa.

 

Provate a riflettere, provate ad immaginare


Michael Bolognini – esplorazione terre remote

2 commenti

Giampiero Aondio Posted on 10:25 am - Nov 20, 2018

Una pagina intensa, vera. Non occorre altro. Hai toccato i temi dell’inconscio., con le sue paure primarie.Ciao Michael

    Michael Bolognini Posted on 10:27 am - Nov 20, 2018

    Ti ringrazio, é parte della mia vita. Mi sono reso conto che le mie più grandi esplorazioni non sono state nei viaggi o nei miei progetti di ricerca ma sono state nella mia mente e nella visione del mondo che mi circonda

Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti